1. Home
  2. /
  3. Contenuti
  4. /
  5. Articoli
  6. /
  7. Page 2
  • Articoli

    La comunione ricevuta sulla lingua e in ginocchio

    comunione

    La più antica prassi di distribuzione della Comunione è stata, con tutta probabilità, quella di dare la Comunione ai fedeli sul palmo della mano. La storia della liturgia evidenzia, tuttavia, anche il processo, iniziato abbastanza presto, di trasformazione di tale prassi. Sin dall’epoca dei Padri, nasce e si consolida una tendenza a restringere sempre più la distribuzione della Comunione sulla mano e a favorire quella sulla lingua. Il motivo di questa preferenza è duplice: da una parte, evitare al massimo la dispersione dei frammenti eucaristici; dall’altra, favorire la crescita della devozione dei fedeli verso la presenza reale di Cristo nel sacramento.

  • Articoli

    CORONA DI CENTO REQUIEM in suffragio dei defunti

    Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. 1. Ti offro, adorato mio Gesù, in aiuto delle anime del Purgatorio, i meriti dei patimenti e dei dolori da te sofferti per la nostra redenzione; e incomincio dal contemplare quel sangue, che trasudò dal tuo corpo per la tristezza e l’angustia che ti assalì nell’orto degli Ulivi. Si recita per 10 volte l’Eterno Riposo (detto anche Requiem) : L’Eterno riposo dona loro o Signore e splenda ad essi la Luce Perpetua. Riposino in pace. Amen. Anime sante, Anime del Purgatorio pregate Dio per me, ch’io pregherò per voi, perché vi doni la gloria del Paradiso. Tags: articoli, CORONA DI CENTO REQUIEM,…

  • Articoli

    Padre Pio e il Santo Rosario

    “Guagliò, prima di andare, pigliami l’arma!” C’è un aneddoto che si legge a volte nei libri che parlano di S. Pio da Pietrelcina e che si riferisce alla corona come arma, ed è il seguente, che riporto così come lo ricordo. Una sera P. Pio rivolgendosi al confratello che lo aiutava a mettersi a letto gli disse: “Guagliò, prima di andare, pigliami l’arma”, meravigliato il confratello, che non sapeva a cosa si riferisse, glielo fece presente: “Quale arma le devo prendere?”, “quella che sta nella tasca dell’abito” rispose P. Pio. Il frate, anche se titubante, dato che forse pensava anche ad uno scherzo, pose la mano nella tasca dell’abito e…

  • Articoli

    Insegnanti a lezione di esorcismo con un corso del Miur

    Sulla piattaforma “Sofia” sono comparse quaranta ore di aggiornamento professionale con lezioni di “preghiera di liberazione” Dal 6 all’11 maggio gli insegnanti italiani potranno partecipare al costo di 400 euro a un corso di “Esorcismo e preghiera di liberazione“. Il seminario, proposto dall’Istituto Sacerdos, è apparso sulla piattaforma per l’aggiornamento professionale dei docenti “Sofia” del Ministero della Pubblica Istruzione. I professori iscritti al sito potranno prendere parte alle lezioni, per un totale di 40 ore. Tags: articoli, esorcismo, insegnanti, Miur

  • Articoli

    Cosa accade nel corpo di una persona che subisce un esorcismo?

    Le testimonianze di chi ha sconfitto una possessione diabolica: i loro racconti parlano di una lucidità alternata ad incoscienza durante i riti del sacerdote Cosa accade nel corpo di una persona che subisce un esorcismo? Lo racconta chi si è liberato dal demonio nel libro “Il ritorno dell’esorcismo” (edizioni San Paolo), a cura di Fabrizio Penna. Il caso di Irma Irma è una donna di 37 anni, minuta, e vive in una cittadina in Lombardia. È laureata in storia dell’arte, è guida museale, insegnante in corsi d’arte da lei organizzati, e sta completando una scuola di specializzazione triennale in arteterapia, grazie alla quale sta già collaborando in una struttura psichiatrica utilizzando le…

  • Articoli

    Bresciani e diavolo

    imagebrescia

    In 3mila bussano alla porta degli esorcisti Quando qualcosa va storto si dice che il diavolo ci ha messo lo zampino. Ma ovviamente nessuno pensa veramente che il demonio si occupi delle nostre faccende quotidiane, piuttosto lo si cita come personificazione della malasorte. Ma fermiamoci a riflettere: all’esistenza del diavolo ci crediamo o no? Riteniamo sia presente nel mondo, oppure lo declassiamo a prodotto medievale di una società ancora non progredita? La nostra intelligenza da persone del terzo millennio deride le discussioni sul diavolo, declassandolo all’uomo nero delle fiabe paurose per bambini. Poi a volte però accade qualcosa, e il confine delle nostre certezze si fa incerto. Riflettiamo sul male e ci poniamo dei dubbi:…

  • Articoli

    Novena all’immacolata

    PRIMO GIORNO Preghiera iniziale Vergine purissima, concepita senza peccato, tutta bella e senza macchia dal primo istante, Ti venero oggi sotto il titolo di Immacolata Concezione. Il Tuo Divino Figlio mi ha insegnato, attraverso la Sua stima, rispetto e sottomissione a Te, quali onori e omaggi io Ti dovrei prestare. Tu sei il rifugio sicuro dei peccatori pentiti e per questo ricorro a Te, attraverso questa novena. Sei la Madre di Misericordia cui presento le mie miserie e ti chiedo di aiutarmi, poiché, dopo Gesù, sei tutta la mia speranza. Con la Tua intercessione materna, Madonna piena di bontà e potere presso il Signore, Ti supplico di farmi ottenere … (esporre la grazia richiesta). Se ciò che Ti chiedo…

  • Articoli

    Medjugorje, messaggio del 18 marzo 2018

    Messaggio Madonna Mejjugorie

    Croce blu  – ore 13.38Apparizione annuale alla veggente Mirjana: Messaggio della Regina della Pace del 18 Marzo 2018 alla veggente Mirjana:“Cari figli!La mia vita terrena era semplice, amavo e mi rendevano felice le piccole cose, amavo la vita dono di Dio, anche se dolori e sofferenze rompevano il mio cuore.Figli miei avevo la forza della fede e illimitata fiducia nell’amore di Dio.Tutti coloro che hanno la forza delle fede sono più forti, la fede ti fa vivere nel giusto e poi la luce dell’amore divino arriva sempre nel momento desiderato.Questa è la forza che mantiene nel dolore e nella sofferenza. 

  • Articoli

    Nella Bergamasca tre preti creano un fondo per pagare i tamponi ai fedeli No Vax e No Green Pass

    L’iniziativa di don Alessandro Nava, don Emanuele Personeni e don Andrea Testa distribuiscono ai fedeli una lettera e un opuscolo con i loro dubbi sui vaccini. Allibito il sindaco di Ambivere, il medico Silvano Donadoni: “Temi così delicati vanno affrontati partendo dalle evidenze scientifiche e non dalle opinioni personali di tre sacerdoti” Istituire un fondo solidale, grazie alle donazioni dei parrocchiani, per pagare i tamponi a chi non è vaccinato e ha necessità di ottenere il Green Pass: è la decisione di tre sacerdoti della Bergamasca – don Alessandro Nava, don Emanuele Personeni e don Andrea Testa, rispettivamente parroco e vicari parrocchiali dell’Unità pastorale di Mapello, Ambivere e Valtrighe – per…

Translate »