La “Chiesa di Satana”: una realtà spaventosa da far venire i brividi

image_pdfimage_print

Una notizia a dir poco agghiacciante passata inosservata, potrebbe indicare un male sotterraneo che ha colpito il Paese da tempo, e del quale oggi se ne stanno vedendo i terribili frutti di morte e disperazione. 

La realtà terrificante che ha preso vita da tempo in quella terra martoriata in accordo con le leggi del Paese che sarebbe alla base di una diffusione satanica molto allarmante.

Nella provincia ucraina di Cerkassy è stata ufficialmente registrata l’associazione dei “credenti nel . Una realtà che si definisce una “comunità religiosa”, e che si fa chiamare “Bozhici”.
Letteralmente, appunto, “Satanisti”. La registrazione di questa realtà risale al 2014, e anche la televisione pubblica italiana ne ha dato notizia.

La terrificante organizzazione satanica

Il capo di questa terrificante organizzazione si chiama Serghei Neboga, nome che sta a significare “Non ”, e questa sarebbe la prima e unica comunità dei satanisti in tutta l’area post-sovietica. Questa, tuttavia, in maniera legale e conforme a quanto afferma la Costituzione ucraina, professa nientemeno che la venerazione del diavolo.

L’organizzazione possiede anche un sito ufficiale in cui vengono fatte comunicazioni. La prima pietra a fondamento di questo vero e proprio “Tempio delle forze oscure”, situato a ridosso di un luogo chiamato “Bosco nero”, o a volte anche “Bosco del diavolo”, che secondo le superstizioni locali sarebbe un luogo di sventura.

Questi possiedono anche un libro di culto, scritto dallo stesso Neboga e intitolato “Prassi segreta della magia nera dei popoli slavi”. Per il fondatore della Chiesa di infatti la sua “è un’associazione degli stregoni e delle streghe che praticano l’idolatria del diavolo”. Che offre tuttavia anche servizi a pagamento, in cui diagnostica problemi personali e analizza l’impatto delle forze oscure nella vita delle persone.

Il dubbio sul legame con l’attualità e il bisogno di pregare

Ogni seduta, riporta Rai News, avrebbe il costo di 100 dollari, e il santone afferma che la correttezza delle sue “diagnosi” è pari al 99 per cento. Oltre a queste, l’associazione offre agli adepti riti come messe nere, nozze nere oppure, tra le altre cose, la cancellazione del battesimo.

Il diavolo infatti sa bene come i cristiani siano ben difesi da queste realtà in luce della loro fede e del loro Battesimo, che va tuttavia rinnovata costantemente con la e con le opere di carità, oltre che con l’adesione piena all’amore di Cristo. 
Con queste virtù, i cristiani non hanno nulla da temere dal male.

Tuttavia, inquieta il fatto che proprio in terra Ucraina sia avvenuta questa triste fondazione, che non è nemmeno l’unica purtroppo. Secondo l’autorevole studioso e ricercatore ucraino Vladimir Rogatin, membro della Federation europeenne des centres de recherche et d’information sur le sectarisme, in Ucraina in quell’epoca si rilevò “la crescita dell’influenza e della presenza di diverse sette sataniche, oltre 100 comunità sataniche con oltre 2 mila adepti”.

Non è certo semplice capire quale legame ci sia tra questi fatti terrificanti e la terribile violenza che sta devastando il Paese, ma si sa che dove il demonio mette il suo zampino tutto finisce nella miseria e nella devastazione. 
Per questo oggi più che mai c’è bisogno di pregare il Signore per la salvezza dell’Ucraina, del popolo ucraino e del mondo intero.

Please follow and like us:
Pin Share

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »