Articoli LDM  

La vera storia dietro il documentario The Devil e Father Amorth

image_pdfimage_print

il filmato “stupisce” gli scienziati

William Friedkin ha filmato un vero e ha mostrato agli scienziati di vedere cosa pensano per il nuovo documentario uscito questa settimana.

Quarantacinque anni dopo aver filmato L’, il regista di uno dei film più terrificanti ha sparato a un vero esorcismo.

Quando William Friedkin ha sparato a The Exorcist nel 1973 non aveva mai visto un esorcismo, anche se al tempo credeva nel potere del rito che è stato progettato per sfrattare demoni o altri spiriti maligni da una persona “posseduta”. 

Ora, a quarant’anni di distanza, gli è stata concessa la rara possibilità di filmare un vero esorcismo eseguito da padre Gabriele Amorth, che regolarmente li esegue.

Il direttore di The Exorcist è stato invitato a vedere il prete italiano al lavoro.

Il risultato è il documentario The Devil e Father Amorth, presentato al Festival del cinema di Venezia e uscito il 20 aprile.

Mostra padre Amorth e una donna in battaglia dopo un’introduzione spiega che 500.000 persone all’anno sono esorcizzate in Italia.

Padre Amorth spruzza acqua santa e inizia a recitare versi, in italiano e in latino. Improvvisamente, la donna inizia a tremare e ruggire.

Il “demone” grida “Io sono Satana” e invita il sacerdote ad andarsene. Continua la sua preghiera, determinata.

“Quanti demoni sono dentro di te?” lui chiede. “89!” lei risponde La lotta continua finché Amorth non vince, e lei sorride di sollievo.

 

 

Questo è solo un riassunto di quello che è successo, un rapido sguardo, ma Friedkin ha mostrato il suo filmato agli scienziati per vedere cosa ne hanno fatto.

I due neurochirurghi si affrettarono a esprimere il loro punto di vista, con uno che diceva che era “sorprendente” e le ricordava Delirium. Anche la voce della ragazza colpisce un accordo, come si dice “sembra venire da qualche altra parte”.

“È come un animale in una gabbia”, dice l’altro.

Parlando al festival, Friedkin ha detto che era lo stesso per lui.

“Ho visto cose che mi hanno stupito, il voodoo in Giamaica, alcune cerimonie in Sud America”, ha detto.

“Non ho mai pensato che ci sarebbe stato qualcosa di autentico nell’esorcismo fino a quando l’ho visto.”

Aggiunse di più al suo racconto parlando a Vanity Fair , dove parlò della “terrificante esperienza” che coinvolgeva violenti picchiatori, schiumanti alla bocca e urla.

 

Padre Amorth, che è morto da quando è stato girato il documentario, diede a Friedkin l’accesso all’accordo che era venuto da solo.

Il sacerdote era un fan del film, quindi ha accettato di mostrare a Friedkin cosa comportava un esorcismo.

“Sentiva che aiutava le persone a capire il suo lavoro”, ha detto Friedkin.

“Non ci sono ricerche sugli esorcismi, l’unica ricerca sono i suoi libri.

“Negli Stati Uniti nel 20 ° secolo, ci sono stati due casi di possesso, per quanto riguarda Mr Blatty [che ha scritto The Exorcist] e potrei dire.

 

“Ci sono stati solo due casi che hanno avuto una sostanziale scrittura su di loro negli Stati Uniti.

“La chiesa non dice molto su questo, non cerca di pubblicizzarlo affatto.

“Non lo promuovono, dubito che abbiano anche una posizione sul mio ultimo film.

“Non commentano mai queste cose, dubito che mi avrebbero dato il permesso di fare quello che ho fatto.

“Mi ha dato il permesso, ha operato in modo del tutto indipendente dalla procedura della chiesa ed è stato apertamente critico nei confronti del Vaticano.

 

Friedkin sentì che era arrivato in un momento in cui Padre Amorth voleva che le persone fossero a conoscenza del suo lavoro perché “voleva che il Vaticano addestrasse altri esorcisti”.

Friedkin ha spiegato quello che ha visto aggiungere: “E ‘stato terrificante, sono passato dalla paura di quello che poteva accadere di provare una grande dose di empatia con il dolore e la sofferenza di questa donna, cosa ovvia nel film”.

Era il nono esorcismo della donna, ne aveva avuto uno al mese.

 

Cosa hanno detto gli scienziati

Il regista ha portato il filmato agli scienziati per vedere cosa avevano da dire.

“Più tardi ho consultato neurologi, chirurghi cerebrali, alcuni dei migliori negli Stati Uniti”, ha detto.

“I chirurghi del cervello non avevano idea di quale fosse la sua afflizione e nessuno di loro raccomandava un’operazione, credono che tutto abbia origine nel cervello ma – e lo dicono nel film – non hanno mai visto nulla di simile a questi sintomi.

“Allora gli psichiatri … tutti hanno descritto come la psichiatria ora riconosce il possesso demoniaco.

“Si chiama disordine dissociativo dell’identità / possesso demoniaco.

“E se un paziente entra e dice di essere posseduto da un demone o da un , non dicono loro che non lo sono.

“Fanno qualsiasi trattamento psichiatrico che ritengono necessario, compresi i farmaci, e portano dentro un esorcista”.

 

fonte: Mirror

Please follow and like us:
Translate »